“La psiche umana è fortemente incline all’autoguarigione. Il lavoro dello psicoterapeuta è di fornire quelle condizioni in cui l’autoguarigione possa meglio avvenire” (J. Bowlby)

Cos’è la psicoterapia

La psicoterapia è un intervento sanitario finalizzato a operare cambiamenti nelle caratteristiche psicologico-relazionali disfunzionali di un individuo (o coppia o gruppo), allo scopo di favorire una migliore condizione di benessere psicologico e/o psicosomatico. 

La psicoterapia si avvale esclusivamente di strumenti psicologici quali la relazione e la comunicazione tra terapeuta e paziente, non prevede l’uso di farmaci che sono prescritti da un medico neuropsichiatra, psichiatra o neurologo. 

Esistono differenti approcci di psicoterapia che operano a partire da presupposti teorici e con metodi di intervento diversi, tutti mirano al medesimo obiettivo di stimolare un migliore equilibrio nella sfera psicologica e relazionale del paziente.

Formazione dello psicoterapeuta

Lo psicoterapeuta è un laureato in psicologia o in medicina che si è specializzato in una scuola di psicoterapia. 

La formazione in psicoterapia ha una durata minima di 4 anni e, generalmente, prevede che il professionista segua un suo personale percorso di psicoterapia. Si tratta di una formazione complessa che fornisce al professionista gli strumenti per compiere atti di cura attraverso la relazione e la comunicazione.

N.B. Il medico specialista in psichiatria o in neuropsichiatria è abilitato all’esercizio della psicoterapia senza aver frequentato la scuola di specializzazione in psicoterapia, pertanto quando si decide di intraprendere una psicoterapia è necessario conoscere lo specifico percorso formativo del professionista a cui ci si rivolge.

La psicoterapia ericksoniana
“”Dentro di noi, possediamo tutte le risorse di cui abbiamo bisogno
per far fronte alle nostre sfide evolutive.”

(M. H. Erickson)

La psicoterapia ericksoniana prende il nome da Milton Erickson, psichiatra americano (1901-1980) che ha elaborato l’approccio della “nuova ipnosi” per stimolare il cambiamento terapeutico: scopo della terapia è quello di consentire al soggetto di accedere alle proprie risorse interne per favorire l’autoguarigione. 

L’intervento del terapeuta ericksoniano utilizza lo stato di “trance”, in tale condizione il paziente fa esperienza di una serie di modificazioni del proprio stato psico-fisico e del modo stesso di percepire la realtà.

Il terapeuta attraverso la trance mira ad attivare nel paziente la ricerca di soluzioni adatte al cambiamento desiderato, a tale scopo utilizza una comunicazione di tipo analogico, un linguaggio metaforico, evocativo e indiretto, che consente di aggirare le resistenze della mente conscia per comunicare con la mente inconscia.

L’inconscio nella concezione ericksoniana rappresenta il serbatoio delle innumerevoli potenzialità spesso inespresse dell’essere umano, ed è quindi la fonte delle risorse a cui attingere per favorire la guarigione.

Via dell'Eucaliptus, 10
07026 Olbia (SS)

+39 348 5419923

patrizia.pontis@yahoo.it

Ipnosi Psicoterapia Olbia